Un ospedale nella città di Cordoba fa il primo trapianto di fegato da adulto bambino di vita, per via laparoscopica

Ogni giorno ci si sveglia con la notizia orribile, e la maggior parte di morte o di violenza. L’essere umano è in grado di usare la sua intelligenza per inventare il più crudele modo per uccidere il suo prossimo.

Altre volte, è utilizzato per ottenere e mantenere il potere.

Tuttavia, è anche vero che ci sono quelli che scelgono di dare alla parola “umanità” una dignità diversa, meritevoli di lode e di tifo, come è accaduto nell’Ospedale Universitario Reina Sofia di Cordoba (Spagna).

La nuova vita della piccola Emma è un esempio di come utilizzare l’umanità con una lettera maiuscola, come molte persone decidono di utilizzare le vostre riflessioni per migliorare la vita degli altri.

Ed è questo bambino di nove mesi è stata la prima persona a godere di un trapianto di fegato da adulto bambino di vita, per via laparoscopica.

Aquilino Alonso, assessore della Salute della Junta de Andalucía, ha voluto sottolineare l’importanza che esso è stato eseguito proprio attraverso questo metodo.

La laparoscopia è caratterizzata dal fatto di essere una chirurgia minimamente invasiva, che riduce i rischi dell’operazione notevolmente.

Il primo trapianto di fegato da adulto bambino di vita è una storia d’amore

Tutti breakthrough nasconde una salita da superare, ma, quando si tratta di salvare vite, non c’è più.

Solo l’amore per il prossimo e il rispetto per l’unicità della vita si può portare queste persone ad occupare le loro ore, sacrificando tempo con i propri cari, nella ricerca di un mondo più sicuro.

In questo caso, è il lavoro di squadra Javier Briceño, il direttore dell’Unità di Gestione Clinica di Chirurgia Generale e Digestiva del citato ospedale di córdoba.

Dopo innovare in altri progetti, hanno fatto un passo in questo sogno nel 2013, con successi fino ad arrivare a questo primo trapianto di fegato da adulto bambino di vita, per via laparoscopica.

Vuoi saperne di più? Lee: intervento di solo 8 minuti promette di dare una visione perfetta per sempre

Cirujanos

Come i medici indicano, richiede un alto livello di abilità e precisione per effettuare un’operazione come questa.

Non invano sono stati 11 ore sulla tabella di funzionamento, compresa la rimozione di una parte del fegato di un altro protagonista di questa somma di heroicidades, la zia di Emma, di 35 anni.

Emma, il bambino che ha combattuto per la sua vita per 9 mesi

Pur essendo contro natura, che una persona di giovane età per sottoporsi a una situazione complicata, quello che è certo è che si tratta di una condizione comune tra i bambini con malattie del fegato: atresia o di occlusione delle vie biliari.

Non dimenticate di leggere: Tonico casa per purificare il fegato e la cistifellea

La gravità di questa patologia congenita sta nel fatto che questi percorsi sono responsabili del trasporto della bile dalla cistifellea, così, per essere catturato, la funzione non viene eseguita correttamente.

Il risultato è un progressivo è, in sostanza, che non ci sarà un errore nella catena del resto degli organi, a causa della presenza nel sangue di un eccesso di sostanze che sono state espulse.

trasplante' hepático

Fino a quando il primo trapianto di adulto che vive il bambino, non c’è stato un precedente intervento, per mantenere il paziente è stabile e in grado di eseguire la procedura creativa nel mese di marzo.

La barriera lavoro di medico, ma, senza dubbio, il desiderio di vivere della piccola aveva molto a che fare nella sua salvezza.

Laparoscopia in Spagna: una soluzione semplice per grandi problemi

Si parla di “soluzione semplice”, perché si tratta di un’alternativa molto poco aggressiva, in grado di risolvere le condizioni.

Tuttavia, a causa delle sue caratteristiche, il personale che svolgete necessario disporre di alcune mani speciali, in quanto richiede una precisione simile a quella di una macchina.

I medici dell’ospedale di andalusia, pionieri nel campo, sono stati addestrati in Francia e in Cina. Nel 2015 ha partecipato 130 hepatectomies. In 40 di loro hanno usato questa tecnica, senza che si trattasse di un trapianto di fegato da parte di un adulto bambino di vita.

Così, in questo passo, come ha dichiarato il medico Briceño, ha dei vantaggi incommensurabili perché, oltre ad agevolare il recupero e l’eliminazione di un numero elevato di complicanze derivanti dal funzionamento tradizionale, facilita il processo di donazione.

Grazie per la laparoscopia, è sufficiente per il sostegno delle agenzie e la volontà del donatore per consentire la donazione.

È il momento di iniziare a sfruttare altri campi di ricerca, con la certezza che, con il medico votata come questi, presto parleremo di nuovi eroi ed eroine.

Titani che possiamo essere salvati che molto tempo fa si profilava come un ostacolo incontestabile.

Have something to say?