Qual è Il Piano Vigipirate ?

Ricordo la frase di un ex ministro che ha voluto “terrorizzare i terroristi” ! Dopo l’attacco spregevole Charlie Hebdo il piano VIGIPIRATE è subito rafforzato in Francia. Il monitoraggio sarà aumentato nel trasporto, edifici e incontri pubblici. Ma che cosa è dunque questo piano Vigipirate, quando è stato ? Come molte delle domande che ci riguarda direttamente perché la storia ci insegna che un paese, per mantenere il controllo del suo destino, deve darsi i mezzi per la sua sicurezza !

Se facciamo un po ‘ di storia, si può dire che il Piano Vigipirate data del 1978, su iniziativa del Presidente Valéry Giscard d’estaing. Questo significa che la “vigilanza contro i pirati e terroristi”, per il quale l’abbreviazione ha dato VIGIPIRATE.

Per farla semplice, si può dire che questo piano include cinque livelli a seconda della gravità e la pericolosità delle minacce terroristiche :

–livello 0 è di colore bianco significa che non vi è alcuna minaccia terroristica.

–il livello 1 giallo : la minaccia per il nostro paese è impreciso.

–livello 2-arancio : una minaccia credibile.

–livello 3, il colore rosso indica che una minaccia esiste e che è necessario per prevenire gli attacchi gravi.

Infine, livello 4 livello scarlatto, il più grave, dimostra che una grave minaccia esiste e che è necessario per evitare gravi attacchi terroristici.

Il piano Vigipirate è stata distribuita la prima volta il 2 gennaio 1991, durante la guerra del Golfo.

È importante sapere che, poiché i bombardamenti di Londra nel 2005, il nostro paese è in continuo vigilanza rosso. Il livello di scarlet è stata sollevata solo una volta su marzo 19, 2012, seguendo le uccisioni di Montauban e Tolosa Mohamed Mérah. Si applica solo a quelle regioni e non tutta la Francia.

In termini di assunzione di personale, è importante sapere che il Piano Vigipirate rafforzato, che è il caso, corrisponde approssimativamente a circa 5.000 ulteriori uomini, che sono suddivisi come segue :

-2500 CRS, 1 300 agenti di polizia e di 1200 soldati.

Per l’esercito, il costo aggiuntivo di Vigipirate in vigilanza rosso ammonta a circa 13 milioni di euro all’anno e, nel 1991, quando era attivato per la prima volta, questo piano è pari a€ 200 000 al giorno !

Chateaubriand scrisse: “non conosco nulla di più servile, più vile, più vile, più ristretta di un terrorista”, allora noi dobbiamo difendere e prestare attenzione a la immondizia, di sospetti, di pacchetti di strano e di auto abbandonate.

Esopo ha detto, “è facile essere coraggiosi con una distanza di sicurezza”, quindi tenere la distanza e vigilare !

Vigipirate

Pubblicato in farm

Have something to say?