Otite esterna maligna


Otite esterna maligna

L’otite esterna maligna è un’infiammazione e danno delle ossa e della cartilagine alla base del cranio.

CAUSE: L’otite esterna maligna è causata dalla diffusione di un’infezione dell’orecchio esterno (otite esterna, chiamata anche l’orecchio del nuotatore). Si tratta di una complicazione rara dell’orecchio del nuotatore acuto e cronico. I rischi di questa condizione sono la chemioterapia, diabete e sistema immunitario indebolito.

L’otite esterna è spesso causata da batteri difficili da trattare come lo pseudomonas. L’infezione si diffonde dal pavimento del condotto uditivo ai tessuti vicini e nelle ossa alla base del cranio. L’infezione e infiammazione possono danneggiare o distruggere le ossa. L’infezione può diffondersi e colpire i nervi cranici, cervello o altre parti del corpo.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Drenaggio dall’orecchio giallo, giallo-verde, maleodorante e persistente;
  • Dolore all’orecchio che potrebbe peggiorare quando si muove la testa;
  • Perdita di udito;
  • Prurito nell’orecchio o canale uditivo;
  • Febbre.

DIAGNOSI: Un medico esaminerà l’orecchio per cercare segni di un’infezione dell’orecchio esterno (otite esterna). La pelle intorno e dietro l’orecchio può essere molle al tatto. Un esame del sistema nervoso (neurologico) può dimostrare se i nervi cranici sono stati colpiti. Se c’è qualche scarico, il medico può inviarlo al laboratorio per un esame alla ricerca di batteri o funghi, di solito i batteri Pseudomonas. Per cercare i segni di un’infezione ossea accanto al canale uditivo, i seguenti test possono essere effettuati:

  • Tomografia Computerizzata del capo;
  • Risonanza magnetica della testa;
  • Scintigrafia.

TERAPIA: L’obiettivo del trattamento è quello di curare l’infezione. Il trattamento spesso dura per parecchi mesi, perché un’infezione nel tessuto osseo è difficile da curare. Gli antibiotici che sono efficaci contro i microrganismi sono dati per lunghi periodi di tempo. Essi possono essere somministrati endovena o per via orale. Gli antibiotici deve essere prescritti finché gli esami non indicano che l’infiammazione è passata.

Di tanto in tanto, l’intervento chirurgico per rimuovere il tessuto morto o danneggiato (sbrigliamento chirurgico) nel cranio è necessario.

PROGNOSI: L’otite esterna maligna di solito risponde alla terapia a lungo termine, ma potrebbe tornare in futuro. Possibili complicazioni possono essere:

  • Danni ai nervi cranici o al cervello;
  • Ritorno dell’infezione anche dopo il trattamento;
  • Diffusione dell’infezione al cervello o altre parti del corpo.

Contattare un medico se:

  • Si sviluppano i sintomi dell’otite esterna maligna;
  • I sintomi continuano, nonostante le cure;
  • Si sviluppano nuovi sintomi;
  • Si hanno convulsioni;
  • Diminuzione della coscienza;
  • Grave confusione.

PREVENZIONE: Per prevenire l’infezione dell’orecchio esterno:

  • Asciugare l’orecchio accuratamente dopo il bagno;
  • Evitare di nuotare in acque inquinate;
  • Proteggere il canale uditivo con del cotone o lana mentre si spruzza spray per capelli o tinture (se siete inclini a contrarre infezioni dell’orecchio esterno);
  • Dopo il nuoto, versare 1 o 2 gocce di una miscela di alcool al 50% e 50% di aceto in ciascun orecchio per asciugare l’orecchio e prevenire le infezioni.

Curare l’otite esterna acuta completamente. Non interrompere il trattamento prima che il vostro medico ve lo ordini. Seguire le indicazioni del medico ridurrà il rischio di otite esterna maligna.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?