Neuroma di Morton


Neuroma di Morton

Il neuroma di Morton è un ispessimento del tessuto nervoso tra il terzo e quarto dito del piede.

CAUSE: Il neuroma di Morton è più comune nelle donne rispetto agli uomini. La causa esatta non è nota. Tuttavia, alcuni esperti ritengono che le seguenti condizioni potrebbero agevolare lo sviluppo di questa malattia:

  • Posizionamento anormale delle dita dei piedi;
  • Piedi piatti;
  • Problemi nell’avampiede, come calli e i piedi a martello;
  • Arco alto del piede;
  • Scarpe strette e tacchi alti.

SINTOMI: I sintomi del neuroma di Morton includono:

  • Formicolio nello spazio tra il terzo e quarto dito dei piedi;
  • Crampi al piede;
  • Dolore e bruciore alla pianta del piede (e qualche volta tra le dita dei piedi);
  • Dolore che aumenta quando si indossano le scarpe o premendo sulla zona;
  • Dolore che peggiora col passare del tempo.

In rari casi, il dolore del nervo avviene nello spazio tra il secondo e terzo dito. Questa non è una vera forma di neuroma di Morton, ma il trattamento è simile.

DIAGNOSI: Raggi-X ai piedi possono essere fatti per escludere problemi ossei. La risonanza magnetica o ultrasuoni ad alta risoluzione sono in grado di diagnosticare correttamente il neuroma di Morton. L’elettromiografia non può diagnosticare il neuroma di Morton, ma può essere utilizzata per escludere condizioni che causano sintomi simili. Il medico potrebbe prescrivere le analisi del sangue per verificare eventuali infiammazioni, comprese alcune forme di artrite.

TERAPIA: Il trattamento non chirurgico è tentato per primo. Il medico può consigliare una delle seguenti operazioni:

  • Imbottitura nella zona delle dita;
  • Inserti nelle scarpe;
  • Farmaci anti-infiammatori presi per bocca o iniettati nella zona dolorante;
  • Farmaci per il blocco del nervo iniettati nella zona interessata;
  • Altri antidolorifici;
  • Fisioterapia.

Gli antinfiammatori e antidolorifici non sono raccomandati per il trattamento a lungo termine. In alcuni casi, l’intervento chirurgico può essere necessario per rimuovere il tessuto ispessito. Questo può aiutare ad alleviare il dolore e migliorare la funzione del piede. Il torpore dopo l’intervento chirurgico è permanente, ma non dovrebbe essere doloroso.

PROGNOSI: Il trattamento non chirurgico non sempre migliora i sintomi. L’intervento chirurgico per rimuovere il tessuto ispessito ha successo in circa l’85% dei casi. Una possibile complicazione può essere la difficoltà nel camminare. Le persone con questa condizione possono anche avere difficoltà a svolgere attività che fanno pressioni sul piede, come ad esempio guidare, o indossare certi tipi di scarpe, come i tacchi alti.

Contattare un medico se avete dolori persistenti o formicolio al piede.

PREVENZIONE: Evitare le scarpe scomode. Indossare scarpe con la punta ampia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?