Mucormicosi


Mucormicosi

La mucormicosi è un’infezione fungina dei seni, cervello o polmoni che si verifica soprattutto in persone con disturbi del sistema immunitario.

CAUSE: La mucormicosi è causata da funghi comuni spesso presenti nel suolo e nella vegetazione in decomposizione. La maggior parte delle persone sono esposte a questi funghi ogni giorno, ma le persone con disturbi del sistema immunitario possono essere più suscettibili alle infezioni.

Le condizioni più comunemente associate alla mucormicosi includono il diabete (di solito diabete scarsamente controllato), uso cronico di steroidi, acidosi metabolica, trapianto di organi, la leucemia, il linfoma, il trattamento con deferoxamina e l’AIDS. Sindromi associate alla mucormicosi includono:

  • Infezione rinocerebrale (infezione dei seni e del cervello) che può iniziare come un’infezione del seno e progredire fino a coinvolgere l’infiammazione dei nervi cranici e può causare coaguli di sangue che bloccano le vene del cervello (trombosi);
  • Mucormicosi polmonare, polmonite che peggiora rapidamente e può diffondersi alle cavità del petto, cuore e cervello;
  • Mucormicosi del tratto gastrointestinale, della pelle e dei reni.

SINTOMI: I sintomi della mucormicosi rinocerebrale includono:

  • Sinusite acuta (dolore al seno o congestione);
  • Gonfiore agli occhi e protrusione (proptosi);
  • Croste nasali scure;
  • Febbre;
  • Arrossamento della pelle sopra i seni.

I sintomi dellla mucormicosi polmonare sono:

  • Tosse;
  • Tosse con sangue (occasionalmente);
  • Febbre;
  • Mancanza di fiato.

I sintomi della mucormicosi gastrointestinale includono:

  • Dolore addominale;
  • Vomito con sangue.

I sintomi di mucormicosi renale sono:

  • Febbre;
  • Dolore su un fianco.

I sintomi della mucormicosi cutanea includono un unica e dolorosa area indurita di pelle che può avere un centro annerito.

DIAGNOSI: La mucormicosi deve essere sospettata se i sintomi compaiono in individui con disturbi del sistema immunitario come il diabete o quelli con sistema immunitario indebolito. I sintomi della mucormicosi rinocerebrale è più probabile che si verifichino tra le persone immunodepresse. A seconda di dove i sintomi sono, TAC o risonanza magnetica possono essere fatte. La valutazione da parte di uno specialista in otorinolaringoiatria è consigliabile se si sospetta il coinvolgimento del seno. Un campione di tessuto deve essere prelevato e analizzato al fine di formulare una diagnosi definitiva di mucormicosi.

TERAPIA: La mucormicosi è trattata subito con un intervento chirurgico per rimuovere tutto il tessuto morto e infetto, insieme con terapia antifungina per via endovenosa. La rimozione chirurgica dei tessuti infetti può essere deturpante perché può comportare la rimozione del palato, parti del naso, o parti degli occhi. Senza una chirurgia aggressiva, tuttavia, le possibilità di sopravvivenza diminuiscono.

PROGNOSI: La mucormicosi ha un tasso di mortalità estremamente elevato, anche con l’intervento chirurgico aggressivo. I tassi di mortalità variano dal 25 all’80% a seconda della zona corporea interessata e dei problemi di fondo immunitario dell’individuo. Possibili complicazioni possono essere:

  • Cecità (se il nervo ottico è coinvolto);
  • Coagulazione/ostruzione dei vasi cerebrali o polmonari (trombosi);
  • Morte;
  • Perdita della funzione neurologica.

Contattare un medico se si hanno disturbi del sistema immunitario e compaiono febbre, cefalea, dolore del seno, gonfiore oculare, o uno qualsiasi dei sintomi sopra elencati.

PREVENZIONE: Dato che i funghi che causano la mucormicosi sono molto diffusi, le misure più appropriate di prevenzione comportano un migliore controllo delle malattie di fondo connesse alla mucormicosi.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?