Malattia di Graves


Malattia di Graves

La malattia di Graves, o morbo di Graves, è una malattia autoimmune che porta alla iperattività della ghiandola tiroide (ipertiroidismo).

CAUSE: La tiroide è un organo importante del sistema endocrino. Si trova nella parte anteriore del collo, appena sotto la laringe. Questa ghiandola rilascia gli ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3), che controllano il metabolismo del corpo. Il controllo del metabolismo è fondamentale per la regolazione dell’umore, del peso, e dei livelli di energia mentale e fisica.

Se il corpo produce troppo ormone tiroideo, la condizione si chiama ipertiroidismo. La malattia di Graves è la causa più comune dell’ipertiroidismo. E’ causata da una risposta anomala del sistema immunitario che provoca la produzione eccessiva di ormoni tiroidei. La malattia è più comune nelle donne di età superiore ai 20 anni. Tuttavia, il disturbo può verificarsi a qualsiasi età e può influenzare anche gli uomini.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Ansia;
  • Ingrandimento del seno negli uomini;
  • Difficoltà di concentrazione;
  • Vista doppia;
  • Occhi che sporgono (esoftalmo);
  • Irritazione e lacrimazione degli occhi;
  • Fatica;
  • Defecazione frequente;
  • Gozzo;
  • Intolleranza al calore;
  • Aumento dell’appetito;
  • Aumento della sudorazione;
  • Insonnia;
  • Irregolarità mestruali nelle donne;
  • Debolezza muscolare;
  • Nervosismo;
  • Battito cardiaco rapido o irregolare (palpitazioni o aritmia);
  • Irrequietezza e disturbi del sonno;
  • Mancanza di fiato sotto sforzo;
  • Tremore;
  • Perdita di peso (rara).

DIAGNOSI: L’esame fisico mostra un aumento della frequenza cardiaca. L’esame del collo può mostrare che la ghiandola tiroide è ingrandita (gozzo). Altri test sono:

  • Esami del sangue per misurare i livelli di TSH, T3 e T4 libero;
  • Assunzione di iodio radioattivo.

Questa malattia può influenzare anche i risultati dei seguenti esami:

  • TAC o ecografia orbitale;
  • Immunoglobulina stimolante la tiroide (TSI);
  • Anticorpi perossidasi tiroidea (TPO);
  • Anticorpi anti-recettore TSH.

TERAPIA: Lo scopo del trattamento è quello di controllare l’iperattività della ghiandola tiroide. I beta-bloccanti come il propranololo sono spesso usati per trattare i sintomi di tachicardia, sudorazione e ansia fino a quando l’ipertiroidismo non è sotto controllo. L’ipertiroidismo è trattato con una o più delle seguenti operazioni:

  • Farmaci antitiroidei;
  • Iodio radioattivo;
  • Chirurgia.

Se si effettuano radiazioni e chirurgia, è necessario prendere ormoni tiroidei sostitutivi per il resto della vita, perché questi trattamenti distruggono o rimuovono la ghiandola. Alcuni dei problemi agli occhi legati alla malattia di Graves di solito migliorano quando l’ipertiroidismo viene curato con farmaci, radiazioni o chirurgia. Lo iodio radioattivo a volte può creare problemi agli occhi, i quali peggiorano nelle persone che fumano anche dopo che l’ipertiroidismo è guarito.

A volte il prednisone (un farmaco steroide che sopprime il sistema immunitario) è necessario per ridurre l’irritazione degli occhi ed il gonfiore. Potrebbe essere necessario fasciare gli occhi di notte per evitare la secchezza. Occhiali da sole e collirio possono ridurre l’irritazione degli occhi. Raramente, la chirurgia o la radioterapia (diversa dallo iodio radioattivo) possono essere necessari per far ritornare gli occhi normali.

PROGNOSI: La malattia di Graves spesso risponde bene al trattamento. Tuttavia, la chirurgia della tiroide o lo iodio radioattivo di solito provocano l’ipotiroidismo. Senza la giusta dose di terapia ormonale sostitutiva, l’ipotiroidismo può portare a:

  • Depressione;
  • Pigrizia mentale e fisica;
  • Aumento di peso.

I farmaci antitiroidei possono anche avere gravi effetti collaterali. Possibili complicazioni possono essere:

  • Complicanze della chirurgia come raucedine, danni ai nervi, livelli di calcio bassi, danni alle ghiandole paratiroidi o cicatrici al collo;
  • Problemi agli occhi (chiamati esoftalmo o oftalmopatia di Graves);
  • Complicanze al cuore come frequenza cardiaca rapida, insufficienza cardiaca congestizia (soprattutto negli anziani) o fibrillazione atriale;
  • Crisi della tiroide (tempesta tireotossica), un grave peggioramento dei sintomi dell’iperattività della ghiandola tiroidea;
  • Aumento del rischio di osteoporosi, se l’ipertiroidismo è presente da molto tempo;
  • Complicazioni legate alla terapia ormonale sostitutiva se viene dato troppo poco ormone, stanchezza, aumento di peso, colesterolo alto, depressione, lentezza fisica e altri sintomi dell’ipotiroidismo; o se viene dato troppo ormone, i sintomi torneranno.

Contattare un medico se si hanno sintomi della malattia di Graves o se i sintomi peggiorano (o non migliorano) con il trattamento. Recarsi al pronto in caso di sintomi dell’ipotiroidismo associati con:

  • Diminuzione della coscienza;
  • Febbre;
  • Battito cardiaco rapido e irregolare.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?