Malassorbimento


Malassorbimento

Il malassorbimento è la difficoltà a digerire o assorbire nutrienti dal cibo.

CAUSE: Molte malattie possono causare malassorbimento, cioè l’incapacità di assorbire determinati tipi di zucchero, grassi, proteine o vitamine dal cibo.

Alcune delle cause di malassorbimento comprendono:

  • Abetalipoproteinemia;
  • AIDS;
  • Atresia biliare;
  • Celiachia;
  • Alcuni farmaci (colestriramine, tetraciclina, alcuni antiacidi, alcuni farmaci usati per trattare l’obesità, la colchicina, acarbose, fenitoina);
  • Alcuni tipi di tumori (linfoma, cancro del pancreas, gastrinomi);
  • Alcuni tipi di intervento chirurgico (gastrectomia con gastrodigiunostomia, trattamenti chirurgici per l’obesità, la rimozione parziale o completa del ileo);
  • Colestasi;
  • Malattia cronica del fegato;
  • Pancreatite cronica;
  • Intolleranza alla proteina del latte di mucca;
  • Morbo di Crohn;
  • Fibrosi cistica;
  • Danni da trattamenti radioterapici;
  • Intolleranza al lattosio;
  • Parassiti come Giardia lamblia, Necator americanus o Strongyloides stercoralis;
  • Sindrome di Shwachman-Diamond (una malattia genetica che colpisce il pancreas e midollo osseo);
  • Intolleranza alla proteina del latte di soia;
  • Malattia di Whipple.

Il malassorbimento della vitamina B12 può essere dovuto a:

  • Anemia perniciosa giovanile;
  • Tenia (Diphyllobothrium latum)

Il malassorbimento delle vitamine può verificarsi anche in assenza di diarrea.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Gonfiore, crampi e gas;
  • Feci grandi;
  • Diarrea cronica;
  • Mancata crescita;
  • Steatorrea;
  • Deperimento muscolare;
  • Perdita di peso.

Il malassorbimento può influenzare la crescita e lo sviluppo, o può portare a malattie specifiche.

DIAGNOSI: Gli esami da effettuare possono essere:

  • Test di D-xilosio;
  • Test dell’idrogeno;
  • Studi di imaging del piccolo intestino e pancreas;
  • Esame qualitativo e quantitativo dei grassi nelle feci;
  • Test di Schilling della vitamina B12;
  • Test di stimolazione con secretina;
  • Biopsia dell’intestino tenue;
  • Analisi delle feci aspirate dal piccolo intestino.

TERAPIA: La sostituzione di vitamine e nutrienti è spesso necessaria.

PROGNOSI: Le prospettive dipendono dalla condizione che causa il malassorbimento. Possibili complicazioni a lungo termine possono comportare:

  • Anemia;
  • Calcoli biliari;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Calcoli renali;
  • Osteoporosi e malattie delle ossa;
  • Malnutrizione da carenza di vitamine.

Contattare un medico se si notano i sintomi del malassorbimento.

PREVENZIONE: I metodi preventivi dipendono dalla condizione che causa il malassorbimento.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?