Linfoma cerebrale


Linfoma cerebrale

Il linfoma cerebrale, o linfoma primario del cervello, è il cancro delle cellule linfatiche che inizia nel cervello.

CAUSE: La causa del linfoma primario del cervello non è nota. È più comune in età compresa tra i 45 e i 70 anni. I pazienti che hanno un sistema immunitario indebolito sono a maggior rischio di linfoma cerebrale. Le cause più comuni di un indebolimento del sistema immunitario sono HIV e i trapianti d’organo (in particolare i trapianti di cuore). Il linfoma è legato anche al virus di Epstein-Barr, quello che causa la mononucleosi. L’incidenza del linfoma al cervello è in aumento, ma è ancora relativamente raro.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Cambiamenti nel parlato;
  • Cambiamenti della vista;
  • Confusione;
  • Febbre;
  • Allucinazioni;
  • Mal di testa;
  • Intorpidimento a caldo, dolore a freddo;
  • Cambiamenti di personalità;
  • Epilessia;
  • Debolezza nelle mani;
  • Perdita di peso.

DIAGNOSI: I seguenti esami possono essere eseguiti per diagnosticare un linfoma primario del cervello:

  • Biopsia del cervello;
  • Conta delle cellule;
  • Proteina totale;
  • Tomografia Computerizzata o Risonanza Magnetica del capo.

TERAPIA: La condizione è di solito curata con i corticosteroidi. Tuttavia, la chemioterapia può aumentare la sopravvivenza di 3-4 anni, o più. La chemioterapia è di solito assegnata con alte dosi di metotrexato somministrato attraverso in via endovenosa o con puntura lombare.

Il trattamento di pazienti con sistema immunitario indebolito non ha successo, ma migliora i sintomi. La radioterapia era il principale trattamento per il linfoma primario del cervello. Ora è di solito riservata ai pazienti che non rispondono alla chemioterapia. Il trattamento con terapie multiple è comune.

PROGNOSI: La sopravvivenza dei linfomi non trattati è inferiore ai 2 mesi. Se curati con la chemioterapia, i pazienti spesso sopravvivono 3-4 anni o più. Circa il 40% dei pazienti sono vivi dopo 5 anni. In generale, i pazienti più anziani hanno una prospettiva di guarigione peggiore dei pazienti più giovani.

Possibili complicazioni includono:

  • Effetti collaterali della chemioterapia, come la bassa conta sanguigna;
  • Effetti collaterali delle radiazioni, come confusione, mal di testa, problemi del sistema nervoso e morte dei tessuti;
  • Ritorno del linfoma.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?