Linfoadenite


Linfoadenite

La linfoadenite è una infezione dei linfonodi (detti anche ghiandole linfatiche). Si tratta di una complicanza comune di alcune infezioni batteriche.

CAUSE: Il sistema linfatico è una rete di organi, linfonodi e vasi linfatici che producono lo spostamento di un liquido chiamato linfa dai tessuti al sangue. Le ghiandole linfatiche, o linfonodi, sono strutture di piccole dimensioni che filtrano il liquido linfatico. Ci sono molti globuli bianchi nei linfonodi per combattere le infezioni.

La linfoadenite si verifica quando le ghiandole si ingrossano per l’infiammazione, di solito in risposta a batteri, virus o funghi. Il gonfiore delle ghiandole si trova di solito nei pressi del sito di una sottostante infezione, tumore o infiammazione. Può verificarsi dopo infezioni cutanee o altre infezioni batteriche, in particolare quelle dovute a streptococco o stafilococco. A volte è causata da infezioni rare come la tubercolosi o il graffio di gatto (Bartonella).

SINTOMI:  I più comuni sono:

  • Gonfiore, mollezza o durezza dei linfonodi;
  • Pelle molle e rossa oltre i linfonodi.

I linfonodi possono sentirsi gommosi se si forma un ascesso.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico, che include la sensibilità dei linfonodi e la ricerca di segni di danno o infezione intorno a qualsiasi gonfiore dei linfonodi. Una biopsia e l’analisi della zona interessata può rivelare la causa della infiammazione. L’emocoltura può rivelare la diffusione dell’infezione alla circolazione sanguigna.

TERAPIA: La linfoadenite può diffondersi in poche ore. Il trattamento deve iniziare immediatamente e può includere:

  • Antibiotici per curare eventuali infezioni sottostanti;
  • Analgesici (antidolorifici) per controllare il dolore;
  • Farmaci antinfiammatori per ridurre l’infiammazione e gonfiore;
  • Impacchi freddi per ridurre l’infiammazione e il dolore.

La chirurgia può essere necessaria per drenare ogni ascesso.

PROGNOSI: Il tempestivo trattamento con antibiotici di solito si traduce in una completa guarigione, anche se può richiedere settimane o addirittura mesi per far sparire il gonfiore. La quantità di tempo del recupero varia a seconda della causa sottostante. Possibili complicazioni possono essere:

  • Formazione di ascessi;
  • Cellulite (infezione della pelle);
  • Sepsi (infezione generalizzata o del sangue);
  • Fistole (osservate nella linfoadenite che è dovuta alla tubercolosi).

Contattare un medico se si hanno i sintomi della linfoadenite.

PREVENZIONE: Una buona salute e igiene generale e sono utili nella prevenzione di eventuali infezioni.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?