Leucemia a cellule capellute


Leucemia a cellule capellute

La leucemia a cellule capellute è un tumore raro del sangue. Essa colpisce le cellule B, un tipo di globuli bianchi (linfociti).

CAUSE: La leucemia a cellule capellute è una malattia rara causata dalla crescita anormale delle cellule B. Le cellule possono sembrare “pelose” sotto il microscopio, perché hanno proiezioni filamentose sulla loro superficie. La condizione può portare ad un basso numero di cellule del sangue normali.

La causa di questa malattia è sconosciuta. Colpisce più spesso gli uomini rispetto alle donne. L’età media di insorgenza è 55 anni.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Facilità di ecchimosi o emorragie;
  • Sudorazione eccessiva (soprattutto di notte);
  • Fatica;
  • Sensazione di pienezza dopo aver mangiato solo una piccola quantità di cibo;
  • Infezioni e febbri ricorrenti;
  • Gonfiore delle ghiandole linfatiche;
  • Debolezza;
  • Perdita di peso.

DIAGNOSI: Durante un esame fisico, il medico può essere in grado di sentire un gonfiore nella milza o nel fegato. Una scansione TC addominale può essere fatta per confermare questo gonfiore. Un esame emocromocitometrico completo mostra bassi livelli di globuli bianchi e rossi e piastrine. Gli esami del sangue e una biopsia del midollo osseo sono in grado di rilevare le cellule capellute. La citometria a flusso, o un test chiamato TRAP, può confermare la diagnosi di cancro.

TERAPIA: Il trattamento può non essere necessario nelle prime fasi di questa malattia. Alcuni pazienti possono avere bisogno di una trasfusione di sangue occasionale. Se il trattamento è necessario a causa della conta ematica molto bassa, una varietà di farmaci chemioterapici possono essere utilizzati. Un farmaco chiamato interferone è molto usato. Nella maggior parte dei casi, la chemioterapia può alleviare i sintomi della malattia per molti anni. Quando i segni ed i sintomi scompaiono, si parla di remissione. L’interferone può alleviare i sintomi, ma è improbabile che possa portare alla remissione.

La rimozione della milza può migliorare la conta ematica, ma è improbabile che curi la malattia. Gli antibiotici possono essere usati per trattare le infezioni. Le persone con bassa conta ematica riceveranno fattori di crescita e, possibilmente, trasfusioni.

PROGNOSI: I trattamenti chemioterapici più recenti hanno notevolmente migliorato la sopravvivenza dei pazienti affetti da leucemia a cellule capellute. La maggior parte dei pazienti affetti da leucemia a cellule capellute può aspettarsi di vivere 10 anni o più a lungo con la malattia. Possibili complicazioni legate ai problemi nel sangue possono essere infezioni, stanchezza, e sanguinamento eccessivo.

Contattare un medico se si sanguina significativamente, o se ci sono segni di infezione, come febbre persistente, tosse o malessere generale.

PREVENZIONE: Non vi è alcun modo conosciuto per prevenire questa malattia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?