Istoplasmosi


Istoplasmosi

L’istoplasmosi è un’infezione dovuta al fungo Histoplasma capsulatum.

CAUSE: L’istoplasmosi è un’infezione fungina che si verifica in tutto il mondo. L’infezione entra nel corpo attraverso i polmoni. Il fungo Histoplasma cresce come una muffa nel terreno, e provoca l’infezione se si respirano le particelle sospese nell’aria. I suoli contaminati da escrementi di uccelli o pipistrelli possono avere una maggiore concentrazione di Histoplasma.

Ci può essere un breve periodo di infezione attiva, o può diventare cronica e diffusa in tutto il corpo. L’istoplasmosi può non avere sintomi. La maggior parte delle persone che sviluppano sintomi avranno una sindrome simil-influenzale e polmonare, con ricorsi relativi alla polmonite o coinvolgimento polmonare. Quelli con malattia polmonare cronica (come l’enfisema e bronchiectasie) sono a più alto rischio di infezione più grave.

Circa il 10% delle persone con istoplasmosi svilupperanno l’infiammazione (irritazione e gonfiore) in risposta all’infezione iniziale. Questo può influenzare la pelle, ossa o articolazioni, o il rivestimento del cuore (pericardio). Questi sintomi non sono dovuti ad infezioni fungine di quelle parti del corpo, ma all’infiammazione.

In un piccolo numero di pazienti, l’istoplasmosi può diffondersi e coinvolgere le meningi, le ghiandole surrenali e altri organi. Persone molto giovani o molto vecchie, o quelle che hanno un sistema immunitario indebolito (a causa di AIDS, cancro, o trapianto, per esempio) sono a maggior rischio di istoplasmosi diffusa.

SINTOMI: I sintomi dipendono dal tipo di infezione. Con l‘istoplasmosi acuta polmonare asintomatica non si ha nessun sintomo. Con quella sintomatica i sintomi sono:

  • Febbre;
  • Brividi;
  • Tosse;
  • Dolore al petto durante la respirazione;

I sintomi dell’istoplasmosi polmonare cronica sono:

  • Dolore toracico;
  • Tosse, a volte con sangue;
  • Febbre;
  • Mancanza di fiato;
  • Sudorazione.

Istoplasmosi diffusa:

  • Febbri;
  • Mal di testa;
  • Rigidità del collo;
  • Piaghe alla bocca;
  • Lesioni cutanee

Altri sintomi dell’Histoplasma:

  • Dolori articolari;
  • Eruzioni cutanee;
  • Noduli cutanei (eritema nodoso), più spesso sulla parte inferiore delle gambe.

DIAGNOSI: Gli esami dipendono dalle parti del corpo coinvolte. I test che possono essere effettuati includono:

  • Biopsia cutanea;
  • Esami del sangue, urine o espettorato per cercare segni di infezione da istoplasmosi;
  • Tomografia Computerizzata del torace;
  • Radiografia del torace;
  • Puntura lombare per cercare segni di infezione nel liquido cerbrospinale.

TERAPIA: Il principale trattamento per l’istoplasmosi sono i farmaci antifungini. Amfotericina B, itraconazolo e ketoconazolo sono i trattamenti abituali. Gli antimicotici possono essere somministrati endovena, a seconda della forma o stadio della malattia. In alcuni casi, il trattamento a lungo termine con farmaci antifungini può essere necessario.

PROGNOSI: Ciò che accade dipende dal grado di infezione e dalla salute generale dell’individuo. Il tasso di mortalità è piuttosto alto per le persone non curate, ma si riduce in modo significativo con il trattamento. Possibili complicazioni possono essere:

  • Mediastinite fibrosante: cicatrici al petto che possono intrappolare le parti del corpo come i vasi sanguigni principali che trasportano il sangue da e verso il cuore, l’esofago, cuore, linfonodi;
  • Sindromi infiammatorie che coinvolgono cuore (pericardite), articolazioni (artrite); eruzioni cutanee (eritema nodoso, eritema multiforme), noduli sulla pelle, granuloma del mediastino;
  • Effetti collaterali dei farmaci.

Inoltre, le persone che hanno un sistema immunitario indebolito possono sviluppare una malattia diffusa, che può infettare le meningi del cervello (provocando la meningite).

Contattare un medico si vive in una zona dove l’istoplasmosi è comune e si sviluppano sintomi simil-influenzali, dolore toracico, tosse e respiro corto. Nonostante ci siano molte altre malattie che hanno sintomi simili, potreste aver bisogno di essere testati per la possibilità di istoplasmosi.

PREVENZIONE: L’istoplasmosi può essere prevenuta riducendo l’esposizione alla polvere in pollai, grotte con pipistrelli ed altri luoghi ad alto rischio. Indossare maschere e altri dispositivi di protezione se si lavora in questi ambienti.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?