Istoplasmosi oculare

Istoplasmosi oculare

L’istoplasmosi è un’infezione da fungo Histoplasma capsulatum. Si tratta di un problema comune in molte zone del mondo, anche in Occidente.

CAUSE: Le spore molto piccole dell’istoplasmosi sono trasportate nell’aria e, se inalate, possono provocare un iniziale (o primaria) infezione polmonare. Questa di solito è molto mite e la maggior parte le persone percepiscono solo un leggero raffreddore. Il loro sistema immunitario ben presto si occupa dell’infezione e così può anche non essere mai correttamente diagnosticata.

Ma alcune persone possono sviluppare sintomi più gravi, in genere una malattia polmonare, anche se il fungo può diffondersi ad altri organi, noti come istoplasmosi diffusa, e questo può essere fatale. Molto raramente l’organismo può diffondersi all’occhio a creare gravi istoplasmosi oculari, che richiedono un trattamento urgente con i farmaci antifungini.

SINTOMI: Per la maggior parte delle persone, i sintomi iniziali negli occhi di solito guariscono senza bisogno di trattamento, lasciando solo piccole cicatrici. Tuttavia, mesi o anni dopo la malattia può riemergere e causare una seria (ma ancora fortunatamente rara) condizione che colpisce la vista. Questa è nota come sindrome di presunta istoplasmosi oculare e il risultato è la crescita di nuovi e fragili vasi sanguigni che possono fuoriuscire e cicatrizzare i tessuti delicati della retina.

La sindrome si pensa sia collegata ad ipersensibilità all’Histoplasma capsulatum, piuttosto che ad una esposizione diretta degli occhi al microrganismo, ma alcuni esperti hanno trovato materiale genetico nel DNA o dal fungo in uno strato del bulbo oculare noto come coroide, e sospette spore fungine che qui possono causare problemi.

L’istoplasmosi oculare può causare cecità, anche se colpisce soprattutto la vista centrale e coinvolge raramente la visione periferica in modo tale che la totale cecità è rara.

TERAPIA: Il trattamento precoce può limitare l’entità dei danni ai vasi sanguigni che perdono, ma non può ripristinare la vista perduta. Il trattamento consiste nella coagulazione dei vasi anomali con un potente fascio di luce laser. Questo stesso trattamento può causare lievi cicatrici della retina, ma ha dimostrato di ridurre la futura perdita di vista di oltre il 50%. A volte i farmaci steroidei sono utilizzati. Se l’infezione si attiva con l’organismo sospettato, il trattamento con farmaci antifungini può essere raccomandato.

Per ottenere l’effetto migliore, tutta la zona colpita dall’istoplasmosi oculare deve essere curata. Una volta che una persona ha l’istoplasmosi oculare, la condizione rimane per tutta la vita. Essa può tornare più volte e avrà bisogno di un monitoraggio a lungo termine.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?