Ganglioneuroblastoma


Ganglioneuroblastoma

Il ganglioneuroblastoma è un tumore intermedio derivante dal tessuto nervoso. Un tumore intermedio è a metà tra benigno (a crescita lenta ed è improbabile che si diffonda) e maligno (in rapida crescita, aggressivo, e probabile che si diffonda).

CAUSE: Questo tumore raro capita in meno di un bambino su 200 mila. I tumori del sistema nervoso variano nel loro grado di differenziazione. Questo determina come i tumori appaiono al microscopio e anche se possono diffondersi. Un ganglioneuroma è un tumore benigno, mentre un neuroblastoma (che si verifica nei bambini con più di un anno di vita) è generalmente maligno. Un ganglioneuroblastoma può essere localizzato in una sola area o può essere diffuso, ma di solito è meno aggressivo di un neuroblastoma. La causa è sconosciuta.

SINTOMI: Più comunemente, una massa può essere sentita nell’addome, ma questa condizione può verificarsi anche in altre parti del corpo.

DIAGNOSI: L’aspirazione del midollo osseo, la scintigrafia ossea e la biopsia possono essere necessarie. Altri esami possono essere:

  • TAC o Risonanza Magnetica Nucleare della zona interessata;
  • Scansione MIBG;
  • Analisi del sangue e delle urine;
  • Biopsia chirurgica per confermare la diagnosi.

TERAPIA: Poiché questi tumori sono rari, dovrebbero essere trattati in un centro specializzato da esperti che li hanno già curati. A seconda della natura specifica del tumore, il trattamento può essere costituito da interventi chirurgici, e forse chemioterapia e radiazioni.

PROGNOSI: La prognosi dipende dall’estensione del tumore e se alcune aree del tumore non contengono le cellule più aggressive del neuroblastoma. Possibili complicazioni possono essere l’invasione del tumore nelle aree circostanti e le complicanze della chirurgia, radioterapia o chemioterapia.

Contattare un medico professionista se si sente una massa o una crescita sul corpo del bambino. Assicurarsi che i bambini ricevano esami di routine durante tutto il periodo dell’infanzia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?