Fibrosi retroperitoneale

Fibrosi retroperitoneale

La fibrosi retroperitoneale è una malattia rara in cui i tubi (ureteri), che trasportano l’urina dai reni alla vescica sono bloccati da una massa nella zona dietro lo stomaco e l’intestino.

CAUSE: La fibrosi retroperitoneale è una malattia rara che si verifica quando del tessuto fibroso in più si forma nella zona dietro lo stomaco e l’intestino. Il tessuto in eccesso costituisce una massa che può bloccare i tubi che trasportano l’urina dai reni alla vescica. I medici non sanno perché queste masse si formano. E’ più comune nelle persone tra i 40 e i 60 anni. Gli uomini hanno il doppio delle probabilità di sviluppare la condizione delle donne.

SINTOMI: I primi sintomi sono:

  • Dolore acuto all’addome che aumenta con il tempo;
  • Dolore e cambiamento di colore nelle gambe (a causa della diminuzione del flusso sanguigno);
  • Gonfiore in una gamba.

Sintomi successivi sono:

  • Diminuzione della produzione di urina;
  • Nessuna produzione di urina (anuria);
  • Nausea, vomito, cambiamenti nel modo di pensare causati dall’insufficienza renale e accumulo di sostanze tossiche nel sangue;
  • Dolore addominale grave con emorragie (dovuta alla morte del tessuto intestinale).

DIAGNOSI: La Tomografia Computerizzata addominale è il metodo migliore per rivelare una massa retroperitoneale. Altri test che possono aiutare a diagnosticare questa condizione sono:

  • BUN e test della creatinina nel sangue;
  • Pielogramma endovenoso;
  • Ecografia renale;
  • Risonanza magnetica dell’addome.

Una biopsia della massa può anche essere fatta per escludere il cancro.

TERAPIA: Potenti farmaci anti-infiammatori chiamati corticosteroidi sono provati per primi. Alcuni medici utilizzano anche un farmaco chiamato tamoxifene per il trattamento di questa condizione. Se il trattamento con corticosteroidi non funziona, una biopsia dovrebbe essere fatta per confermare la diagnosi. Se confermata, altre medicine per sopprimere il sistema immunitario sono di solito prescritte. Quando la medicina non funziona, la chirurgia e gli stent sono necessari.

PROGNOSI: La prognosi dipende dall’entità della fibrosi e dalla quantità di danni ai reni. Il danno renale può essere temporaneo o permanente. Possibili complicazioni possono essere:

  • Uropatia ostruttiva bilaterale cronica;
  • Insufficienza renale cronica;
  • Uropatia ostruttiva unilaterale cronica.

Contattare un medico se si verificano dolore al basso ventre o al fianco, in particolare con il volume di urina diminuito.

PREVENZIONE: Se possibile, evitare l’uso prolungato di farmaci che contengono metisergide, che ha dimostrato di provocare la fibrosi retroperitoneale. Il metisergide è talvolta usato per curare l’emicrania.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?