Enterite da Escherichia coli

donna con mal di stomaco
Enterite da Escherichia coli

L’enterite Escherichia coli è un’infiammazione dell’intestino da batterio Escherichia coli. E’ la causa più comune della “diarrea del viaggiatore”.

CAUSE: L’E. coli è un tipo di batterio che normalmente vive nell’intestino dell’uomo e degli animali, senza causare alcun problema. Tuttavia, alcuni ceppi possono provocare intossicazioni alimentari. Un particolare ceppo (E. coli O157: H7) può causare un grave caso di intossicazione alimentare.

I batteri possono entrare nel cibo in diversi modi:

  • Carne e pollame possono entrare in contatto con i batteri intestinali, quando in fase di trasformazione;
  • L’acqua che viene utilizzata può contenere rifiuti di animali o umani;
  • Utilizzo improprio degli alimenti o cottura insufficiente.

L’intossicazione alimentare si verifica spesso mangiando o bevendo:

  • Qualsiasi cibo preparato da qualcuno che non si è lavato le mani correttamente;
  • Qualsiasi cibo preparato con utensili da cucina, taglieri o altri strumenti sporchi;
  • Prodotti caseari o alimenti che contengono maionese che è stata fuori dal frigorifero troppo a lungo;
  • Alimenti surgelati o refrigerati che non sono conservati alla temperatura corretta o non sono adeguatamente riscaldati;
  • Pesce crudo o ostriche;
  • Frutta cruda o verdure che non sono state lavate bene;
  • Verdura cruda o succhi di frutta e prodotti caseari;
  • Carne cotta o uova;
  • Acqua del rubinetto che non è stata trattata.

Sebbene non sia frequente, l’E. coli può essere trasmesso da persona a persona. Ciò può accadere quando qualcuno non si lava le mani dopo essere andato in bagno e poi tocca altri oggetti o le mani di qualcun altro.

SINTOMI: I sintomi si verificano quando i batteri entrano nell’intestino. Il tempo tra l’infezione e lo sviluppo dei sintomi è di solito 24-72 ore. La diarrea improvvisa, grave e spesso sanguinosa è il sintomo più comune. Altri sintomi possono includere:

  • Febbre;
  • Gas;
  • Perdita di appetito;
  • Crampi allo stomaco;
  • Vomito (raro).

I sintomi di una rara ma grave infezione da E. coli sono:

  • Lividi che si verificano facilmente;
  • Pelle chiara;
  • Urine di colore rosso o sanguinose;
  • Ridotta quantità di urina.

DIAGNOSI: Il medico esamina i segni di intossicazione alimentare e disidratazione. I test di laboratorio delle feci può essere fatto per determinare se è l’E.coli a causare i sintomi.

TERAPIA: Di solito si guarisce dai tipi più comuni di gastroenterite batterica entro un paio di giorni. L’obiettivo del trattamento è quello di farvi sentire meglio ed evitare la disidratazione. I seguenti metodi possono aiutare a sentirsi meglio se si ha la diarrea:

  • Bere 8-10 bicchieri di acqua ogni giorno;
  • Bere almeno 1 tazza di liquido ogni volta che avete un attacco di diarrea;
  • Consumare piccoli pasti durante la giornata, invece di 3 grandi pasti;
  • Mangiare alcuni cibi salati, come salatini, zuppe e bevande sportive;
  • Mangiare cibi con molto potassio come le banane, le patate e succhi di frutta.

Se avete la diarrea e non siete in grado di assumere liquidi a causa della nausea o vomito, potrebbe essere necessario andare in ospedale per ricevere i liquidi endovena, in particolare per i bambini. Se si prendono diuretici, parlarne con il medico. Potrebbe essere necessario interrompere l’assunzione del diuretico mentre si è malati. Non smettere mai di prendere o cambiare i farmaci senza aver consultato il medico.

Gli antibiotici di solito non sono prescritti per i più comuni tipi di gastroenterite batterica, a meno che la diarrea non sia estremamente grave. Non utilizzare analgesici nel trattamento della diarrea senza parlarne con il medico.

PROGNOSI: Di solito si sta meglio in pochi giorni, con i fluidi corretti. Alcuni pazienti possono avere bisogno di rimanere in ospedale se diventano molto disidratati. Possibili complicazioni possono essere grave anemia o insufficienza renale con alcuni tipi di E. coli.

Contattare un medico se ci sono:

  • Sangue o pus nelle feci;
  • Feci nere;
  • Mal di stomaco che non va via dopo essere andati in bagno;
  • Sintomi di disidratazione (sete, vertigini, sensazione di testa vuota);
  • Diarrea con febbre sopra i 38 ° C (37 e mezzo nei bambini);
  • Recentemente ci si è recati in un Paese straniero e si ha la diarrea;
  • Se la diarrea peggiora o non migliora in 2 giorni per un neonato o un bambino, o 5 per gli adulti;
  • Un bambino di 3 mesi ha vomito per oltre 12 ore; per i bambini più piccoli chiamare non appena inizia il vomito o diarrea.

PREVENZIONE: Il lavaggio delle mani accurato può essere utile. Non bere o manciare cibi contaminati. Cuocere bene le carni.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?