Come mantenere la densità ossea quando si raggiunge la menopausa

Tutte le donne quando raggiungono la fase della menopausa cominciano a subire cambiamenti nel vostro corpo a causa di alterazioni ormonali che questo comporta.

Come risultato di una diminuzione della produzione di estrogeni, aumenta il rischio di sviluppare diverse malattie croniche, tra cui diversi tipi di tumori, diabete e osteoporosi.

Quest’ultima richiede una particolare attenzione, dal momento che la perdita di questi ormoni comporta una riduzione dei livelli di densità ossea, che a sua volta aumenta il rischio di malattia.

Negli ultimi anni, è stato determinato che, durante i primi 5 anni dopo la menopausa, le donne possono sperimentare una diminuzione tra il 2% e il 6% di massa ossea all’anno.

Per questo motivo, è una chiamata alla prevenzione con lo scopo che, per arrivare a questa fase, è quello di adottare sane abitudini che contribuiscono ad esso.

Qual è il rapporto tra la perdita di massa ossea e la menopausa?

pérdida-de-masa-ósea

Durante i primi anni di vita e più o meno fino a 30 anni, il corpo ha la capacità di mantenere un equilibrio tra la riduzione della massa ossea e la produzione di nuove. Poi, tra i 30 e i 35 anni, il calo avviene più velocemente di quanto il corpo può formare e, da allora, è molto importante per iniziare a promuovere.

Con la sospensione delle mestruazioni nella fase della menopausa (50 anni circa) la perdita di massa ossea è accelerato in modo significativo e diminuendo i livelli di estrogeni, le ossa diventano deboli e suscettibili di rottura.

Vedi anche: Prugne contro la perdita di massa ossea

Che sono più a rischio di perdita di massa ossea?

Le donne che hanno una storia familiare di osteopenia o di osteoporosi sono ad aumentato rischio di sviluppo di questo problema; tuttavia, le seguenti situazioni possono anche influenzare:

Essere troppo sottile o costituzione di piccole dimensioni. Lo sviluppo di obesità. Prendere farmaci corticosteroidi. Hanno ipertiroidismo. Mangiare una dieta a basso contenuto di calcio e di vitamina D. Bere bevande alcoliche in eccesso e di fumare. Lo stile di vita sedentario. È possibile ridurre la perdita di densità ossea?

Per dire che si può aumentare la densità ossea non è corretto, perché una volta perso è difficile da riconquistare.

Tuttavia, ciò che si può fare per diminuire il rischio è quello di adottare un sano stile di vita che permette di conservare in modo che non comprometta la salute delle ossa.

Si consiglia di adottare le seguenti abitudini prima e durante la menopausa, con l’obiettivo di prevenire l’accelerazione della riduzione della massa ossea e malattie delle ossa.

A prendere in più di calcio

Ingerir-más-calcio

Il calcio è uno dei minerali più importanti per la salute delle ossa e per la forma con la costruzione delle ossa.

Dopo 30 o 35 anni sono invitati a prendere 1 200 mg di calcio ogni giorno. Quindi, quando si entra in menopausa, la dose deve raggiungere i 1 500 mg

Il modo per raggiungere questo obiettivo è attraverso il consumo di:

Il latte e i suoi derivati Verdure a foglia verde come cavoli, broccoli e cavolo Pesce azzurro Il latte di soia e riso Succo d’arancia I supplementi di calcio Per evitare un eccesso di sodio

I reni assorbire prima di sodio per il calcio e che è il motivo per cui un’eccessiva assunzione di sale può essere dannoso per le ossa.

Salate, sale da tavola e da qualsiasi fonte di sodio aumenta l’escrezione di calcio con le urine.

La Vitamina D

Vitamina-D

Il corpo richiede una buona dose di vitamina D per assorbire il calcio e per integrarlo nelle ossa.

In età adulta, essere richiesto di 800 UI (Unità Internazionali) di vitamina D al giorno. Dai 50 anni di età, la dose può essere aumentata a 1.000 UI al giorno.

Fonti di vitamina D sono:

Cereali fortificati con vitamina D Il latte Il tuorlo d’uovo Pesci di mare Il fegato

La luce del sole produce anche la vitamina D nella pelle, ma l’esposizione per lo stesso dovrebbe essere fatto con moderazione, a causa del rischio di cancro della pelle e altre alterazioni che questo comporta.

Consigliamo di leggere: Come funziona la carenza di vitamina D per il vostro corpo?

Esercizio

Uno dei modi migliori per mantenere le ossa sane e forti è attraverso la pratica di esercizi.

Il movimento e lo sforzo degli arti durante il jogging, passeggiate, nuoto, sollevamento pesi, tra gli altri, mantiene la densità ossea e aiuta a prevenire l’osteoporosi.

Have something to say?