Che cosa si deve sapere prima di decidere se rimuovere le ovaie?

Le ovaie sono organi a forma di mandorla che sono le dimensioni di una noce e si trovano su entrambi i lati dell’utero sotto le tube di falloppio.

Pochi anni prima della menopausa, alcune donne cominciano ad avere molto pesanti sanguinamento dalla vagina, spesso imprevedibili.

Il sanguinamento può essere causato da cambiamenti ormonali, cisti ovariche o fibromi in utero.

Le ovaie possono sviluppare tumori più frequentemente di altri organi, e per questo motivo, alcuni esperti raccomandano di rimuoverlo quando si raggiunge l’età della menopausa. In alcuni casi è consigliabile per le donne molto più giovani.

In questo articolo vi mostrerò che cosa è necessario sapere prima di decidere se rimuovere le ovaie.

Non è un intervento di isterectomia

mujer' en hospital

È molto importante questo punto, perché molte persone pensano che un intervento di isterectomia è solo la rimozione delle ovaie, e che è falso.

La procedura chirurgica che comporta la rimozione di una o entrambe le ovaie chiamato ovariectomia bilaterale, unilaterale e bilaterale, rispettivamente.

Che dire, avete l’opzione di rimozione di ovaie e lasciate che i vostri altri organi della riproduzione.

In alcuni casi, la chirurgia può essere indicata con l’obiettivo di togliere una fonte di produzione di ormoni che stanno alimentando l’evoluzione di un tumore mammario.

Vedi anche: Come bilanciare gli ormoni?

L’intervento chirurgico di rimozione delle ovaie causare la comparsa della menopausa

Questo significa che la donna non può rimanere incinta naturalmente, perché non si ferma la produzione di uova.

Tuttavia, se si desidera avere una gravidanza dopo di che rimuovere le ovaie si consiglia di consultare uno specialista in fertilità femminile.

Ci sono alcune tecniche come l’inseminazione artificiale o la fecondazione in vitro per aumentare la probabilità di ottenere una gravidanza.

D’altra parte, è necessario tenere a mente che dovrete alcuni o di tutti gli effetti della menopausa:

Vampate di calore Disturbi del sonno e dell’umore Sudorazioni notturne Diminuzione del desiderio sessuale

Se non vogliamo affrettare l’arrivo della menopausa, chiedete al vostro medico per le alternative disponibili per il problema che hai.

La chirurgia può essere meno complicato di quello che sembra

Molte donne hanno paura di fare questo intervento perché credono che comporta un taglio e una cicatrice enorme. Tuttavia, si dovrebbe sapere che c’è un modo meno invasivo per rimuovere le ovaie: laparoscopica.

Questo consiste nell’inserimento di una piccola telecamera attraverso una piccola incisione fatta nel ventre pulsante di guida per l’estrazione degli organi.

Con questa operazione riduce il rischio di complicanze, la perdita di sangue e si spenderà meno tempo in ospedale rispetto alla chirurgia aperta.

Una laparoscopia serve anche per ottenere un migliore effetto estetico, mentre le altre operazioni di lasciare cicatrici che sono molto simile a quella del c-sezioni.

Il medico specialista potrà valutare quale opzione chirurgica è necessario, come alcune donne devono essere obbligatoriamente soggetti alla chirurgia aperta.

Si possono riempire gli ormoni se vuoi… ma ci sono dei rischi

hormonas

Oggi discutiamo i rischi di riempire gli ormoni che si perde quando la rimozione di ovaie.

Alcuni ginecologi raccomandano questo passaggio, perché si sta andando a diminuire i sintomi come vampate di calore, lo stress e la sudorazione. Tuttavia, i rischi coinvolti significa che vi è una certa riluttanza per il loro utilizzo.

Il progesterone utilizzati in questo trattamento, è in grado di proteggere contro il cancro dell’endometrio, è stato anche associato con l’insorgenza di cancro al seno. Parlate con il vostro medico e valutare insieme le priorità.

Se avete una storia di cancro al seno, forse, si dovrebbe scegliere altri trattamenti.

Se si tolgono le ovaie aumenta il rischio di malattia di cuore

presion

Questa procedura non deve essere fatto in modo indiscriminato. La mancanza di ormoni ha un impatto drammaticamente su un corpo di donna, soprattutto in coloro che sono in piena età riproduttiva.

Uno studio eseguito negli Stati uniti ha indicato che il numero di donne con ovaie che si sono sottoposti a questa operazione è di 300 000. Mentre il rischio di cancro ovarico diminuisce, le malattie cardiache aumenta.

La domanda fondamentale in questi casi è sempre quello di avere cura preventiva. L’ideale sarebbe visitare il medico almeno ogni 6 mesi per verificare che tutto va bene con il tuo corpo.

Se alla fine si sceglie rimozione delle ovaie, è importante seguire tutte le indicazioni e non perdere nessun appuntamento con il ginecologo.

Rischio di perdita ossea

Le donne della terza età, che hanno le ovaie rimosse avere un più alto rischio di perdita ossea.

In uno studio condotto nel 2014, gli scienziati hanno analizzato nel 222 donne sane in post-menopausa.

Quelli che erano in menopausa più di 10 anni ha un tasso di perdita di densità minerale ossea due volte superiore a quella che avevano asportato le ovaie prima della menopausa, e che quelli che rimangono.

Donne senza ovaie sono a maggior rischio di sviluppare l’osteoporosi.

Consigliamo di leggere: 4 tipi di esercizi per prevenire e combattere l’osteoporosi

Non prendere la decisione alla leggera

Le malattie che attaccano le ovaie sono spesso in silenzio e, per la sua posizione, l’accesso al test è più difficile. È comune, quando si scopre alcuna modifica, sono già in stato avanzato.

Se vi trovate di fronte a un dilemma e sono confuso sul fatto di rimuovere le ovaie o non, non ti preoccupare. Ri-leggere queste curiosità per capire che quando si rimuove loro contributo alla qualità della vostra vita.

Se non siete completamente sicuri, è meglio affidarsi ad un medico esperto parere.

Have something to say?