Cancro alla paratiroide


Cancro alla paratiroide

Il cancro paratiroideo, o cancro alla paratiroide, è una crescita maligna di una ghiandola.

CAUSE: Le ghiandole paratiroidi sono responsabili del controllo del calcio nel corpo. Ci sono quattro ghiandole paratiroidee, due su ogni lobo della ghiandola tiroidea alla base del collo. Il cancro paratiroideo è un tipo estremamente raro di cancro. Uomini e donne sono ugualmente colpiti. Di solito si verifica dopo i 30 anni.

La causa del cancro paratiroideo non è nota. Le persone con più di un tipo di neoplasia endocrina hanno un aumentato rischio per questa malattia. Le persone che hanno ricevuto radiazioni alla testa o al collo possono anche avere un rischio aumentato. L’esposizione alle radiazioni, tuttavia, è più spesso legato al cancro alla tiroide.

SINTOMI: I sintomi del cancro paratiroideo sono principalmente causati dagli alti livelli di calcio nel sangue (ipercalcemia), e possono influenzare varie parti del corpo. Essi includono:

  • Anormali fratture;
  • Dolore osseo;
  • Costipazione;
  • Fatica;
  • Sete frequente;
  • Minzione frequente;
  • Calcoli renali;
  • Debolezza muscolare;
  • Nausea;
  • Scarso appetito;
  • Vomito.

E’ importante notare che l’iperparatiroidismo primario è una causa molto più comune di questi sintomi, e la maggior parte dei pazienti con questi sintomi non hanno il cancro paratiroideo.

DIAGNOSI: Il carcinoma paratiroideo è estremamente difficile da diagnosticare. Il medico eseguirà un esame fisico e farà domande sulla vostra storia medica. In circa metà dei casi, sentire il collo con le mani (palpazione) può rivelare un tumore paratiroideo. I tumori paratiroidei maligni tendono a produrre quantità molto elevate di ormone paratiroideo (PTH). I test possono includere:

  • Livelli sierici di calcio (livelli superiori a 14 mg / dL sono sospetti);
  • Siero PTH (livelli che sono più del doppio rispetto al normale possono indicare il cancro).

Prima dell’intervento, verrà effettuata una speciale scansione radioattiva delle ghiandole paratiroidi. La scansione è chiamata sestamibi. Si può anche avere una ecografia del collo.

TERAPIA: I trattamenti che possono essere utilizzati per correggere l’ipercalcemia che causa il carcinoma paratiroideo sono:

  • Un farmaco che abbassa i livelli di calcio nel sangue (nitrato di gallio);
  • Un ormone naturale prodotto dal corpo che aiuta a controllare i livelli di calcio (calcitonina);
  • Farmaci che bloccano la distruzione e il riassorbimento delle ossa nel corpo, come il pamidronato o etidronato (bifosfonati);
  • Liquidi endovena.

La chirurgia è il trattamento raccomandato per il carcinoma paratiroideo. Molto spesso, è impossibile sapere se un tumore paratiroideo è canceroso o no. Il medico può raccomandare un intervento chirurgico anche senza una diagnosi confermata. Se gli esami effettuati prima dell’intervento chirurgico rivelano una ghiandola sospetta, l’intervento può essere fatto su un solo lato del collo. Se non è possibile trovare la ghiandola che causa il problema, il chirurgo esaminerà entrambi i lati del collo.

La chemioterapia e le radiazioni non vanno molto bene nel prevenire il ritorno del cancro, anche se le radiazioni a volte possono aiutare a ridurre la diffusione del cancro alle ossa. Ripetuti interventi chirurgici possono aumentare il tasso di sopravvivenza e ridurre i gravi effetti dell’ipercalcemia. La chirurgia mini-invasiva, che utilizza piccoli tagli, sta diventando più comune per la malattia delle paratiroidi.

PROGNOSI: Il carcinoma paratiroideo è un tumore raro a crescita lenta. L’intervento chirurgico può contribuire a prolungare la vita anche quando il cancro si diffonde. Possibili complicazioni possono essere la diffusione (metastasi) in altri luoghi nel corpo, più comunemente polmoni e ossa. La complicanza più grave è l’ipercalcemia. La maggior parte delle morti per tumore paratiroideo si verificano a seguito di una grave ipercalcemia difficile da controllare, e non per il cancro stesso.

Il cancro di solito torna. Ulteriori interventi chirurgici possono essere necessari. Le complicanze della chirurgia possono includere:

  • Variazioni vocali a seguito di un danno al nervo che controlla le corde vocali;
  • Infezione nel sito della chirurgia;
  • Bassi livelli di calcio nel sangue (ipocalcemia), una condizione potenzialmente pericolosa per la vita;
  • Cicatrici.

Contattare un medico se ti senti un nodo al collo o hai i sintomi dell’ipercalcemia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Have something to say?